Cuneo Volley

Home _ Novità _ Cuneo battaglia a Vibo, peccato per il terzo set

Cuneo Volley Banner 11

NOVITÀ

DAL BLOG

Campionato A2 - Homepage

18 febbraio 2023

Cuneo battaglia a Vibo, peccato per il terzo set

Cuneo battaglia a Vibo, peccato per il terzo set

La Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo con rammarico cede 3-1 in casa della capolista.

Una battaglia tutta d’un fiato fino al terzo set, quando Fedrizzi entra al servizio e Cuneo si incastra nella rotazione, perdendo il vantaggio e la frazione. Come detto da staff e squadra, questa partita era un vero e proprio banco di prova per capire a che punto è il lavoro; i biancoblù hanno lottato senza timore contro la capolista, una squadra costruita dalla prima all’ultima fila  per la promozione. Domenica si torna a giocare in casa con i Lupi Santa Croce.

Lo starting six di Cuneo: Pedron palleggio, Santangelo opposto, Sighinolfi e Codarin centro, Botto e Parodi schiacciatori; Bisotto (L).
Coach Douglas schiera: Orduna palleggio, Buchegger opposto, Candellaro e Tondo centro, Terpin e Mijailovic schiacciatori; Cavaccini (L).

Inizio equilibrato nel primo set, Vibo accenna un +2, ma i cuneesi con grande brio recuperano e proseguono punto a punto. Sul 15-17 coach Douglas chiama il primo time out di serata. Sul 18-21 Tallone entra per Terpi e Fedrizzi al posto di Mijailovic. Coach Giaccardi sul 19-22 inserisce Lanciani al servizio per Codarin, ma Tondo riceve la battuta corta e attacca effettuando cambio palla. L’attacco out di Buchegger vale il secondo time out per i padroni di casa (20-23). La diagonale di capitan Botto vale il primo set ball per i biancoblù (21-24). Il muro di Sighinolfi su Tallone chiude il set con il parziale di 21-25.

Partenza sprint per Cuneo che con due break portano il parziale sull’1-4; bene i turni al servizio di Pedron e Botto. Le due squadre lottano su ogni pallone. I padroni di casa allungano nella parte centrale della frazione e sul 17-13 coach Giaccardi chiama il time out. I padroni di casa alzano il livello della battuta, mentre sono troppi gli errori dei cuneesi sia dai nove metri che in attacco. Il secondo set si chiude 25-18.

Comincia con l’ace di Sighinolfi al servizio il terzo parziale. Buchegger effettua cambio palla sullo 0-3, ma Santangelo si prende da sé il turno dai nove metri. Sull’1-5 coach Douglas chiama il time out. Sul 3-9 entra Fedrizzi al posto di Terpin e al punto successivo dei cuneesi la panchina di casa chiama il secondo time out. Dentro Tallone per i padroni di casa (8-12 al posto di Mijailovic). Azione concitata nel campo cuneese con difesa sotto rete di Santangelo e Sighinolfi, poi l’esperienza di Botto chiude l’attacco e manda Pedron al servizio, che tuttavia commette un errore (14-19). Recuperano e si portano a -1 i giallorossi. Cartellino giallo per i due secondi allenatori delle rispettive panchine. Con Sighinolfi al servizio e Codarin davanti a muro, Cuneo si porta nuovamente a +3 (19-22). Cambio palla e Candellaro trova l’ace. Sul 22 pari coach Giaccardi chiama il time out. Il muro di Tallone su Santangelo vale il set ball per i padroni di casa (24-22). L’errore di Parodi in attacco confermato dal videocheck, chiude la frazione 25-22 per i calabresi.

Il quarto set parte con Tallone e Fedrizzi titolari nelle fila giallorosse. I padroni di casa si portano avanti, costringendo i cuneesi al recupero. Sul 12-7 coach Giaccardi esaurisce i tempi tecnici a disposizione. L’ottima intesa tra Pedron e Codarin consente ai biancoblù di smorzare il ritmo ai giallorossi. Cuneo rosicchia e con l’ace di Botto sul 18-15 coach Douglas chiama il time out. Sul 20-15 entra Chiapello per Santangelo. Super Codarin in attacco e a muro mantiene Chiapello al servizio (21-18). Il videocheck assegna il match ball a Vibo, ma Chiapello lo annulla (24-19). Il servizio di Parodi termina a rete e si chiude così 3-1 il match.

Al termine della partita Coach Giaccardi: « La prima sensazione è quella di rammarico perché per un attimo si è pensato di poter fare il colpaccio e forse non avremmo rubato nulla. L’ago della bilancia è stato il terzo set in cui eravamo in vantaggio e non siamo riusciti a portarlo a casa. Nel quarto poi ci è mancata un po’ la lucidità e l’energia per poterla allungare ancora. Loro sono la squadra da battere, hanno delle seconde linee di rilievo e la situazione l’ha risolta appunto Fedrizzi in battuta. Oggi era il banco di prova per vedere a che punto siamo e abbiamo capito che ci manca ancora qualcosa per tenere il loro livello per tutta la partita».

Prossimo appuntamento con la Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo, domenica 26 febbraio alle ore 18.00 in casa contro Santa Croce. Prevendita su www.liveticket.it

7^ Ritorno (19/02/2023) – Regular Season Serie A2 Credem Banca

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo
3-1       
(21-25/25-18/25-22/25-19)     

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo:  Pedron, Santangelo 15, Sighinolfi 7, Codarin 14, Botto (K) 13, Parodi 9; Bisotto (L1); Lanciani, Chiapello 1. N.e. Kopfli, Esposito, Lilli (L2).

All.: Max Giaccardi

II All.: Lorenzo Gallesio

Ricezione positiva: 42%; Attacco: 42%; Muri 9; Ace 8.

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Orduna (K) 3, Buchegger 15, Candellaro 10, Tondo 5, Terpin 6, Mijailovic 1; Cavaccini (L1); Tallone 8, Fedrizzi 3. N.e. Piazza, Balestra, Lucconi, Carta (L2).
All.: Cezar Douglas.

II All.: Francesco Racaniello.

Ricezione positiva: 45%; Attacco: 49%; Muri 8; Ace 4.

Arbitri: Mariano Gasparro, Rosario Vecchione.

Durata set: 27’, 24’, 31’, 25’.
Durata totale: 107’.


Stella TestaUfficio stampa Cuneo Volley

×

Calendario 2024 Cuneo Volley - Un Anno da Campioni
CLICCA QUI