Blog

Cuneo chiude in semifinale scudetto la stagione di A2

Cuneo chiude in semifinale scudetto la stagione di A2

La BAM Acqua S.Bernardo Cuneo conclude oltre le aspettative il campionato uscendo al penultimo atto contro Taranto.

            Si chiude a Gara 3 della Semifinale scudetto la stagione di A2 della Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo. Un campionato che supera gli obiettivi stagionali stabiliti, essendo l’unica squadra a raggiungere entrambe le semifinali, Coppa Italia e Play Off. La prima squadra del Cuneo Volley ha riportato la grande pallavolo in Città e riacceso la passione dei cuneesi che nonostante costretti a tifare a distanza hanno seguito con costanza e grande presenza da casa. Nella speranza di tornare a condividere le emozioni del palazzetto insieme ai nostri sponsor e ai tifosi, da domani si torna al lavoro per una nuova stagione di A2.

Lo starting six di Cuneo: Pistolesi (K) palleggio, Wagner opposto, Codarin e Bonola centro, Tiozzo e Preti schiacciatori; Catania (L).
Coach Di Pinto schiera: Coscione palleggio (K), Padura Diaz opposto, Alletti e Di Martino al centro, Fiore e Gironi schiacciatori; Goi (L).

Inizia con l’errore al servizio di Fiore il primo set, che viene recuperato da Diaz in attacco e dal muro tarantino. Cambio palla di Preti che manda Wagner dai nove metri (2-2). Si alternano gli errori alla battuta tra Diaz e Preti, poi l’invasione dei padroni di casa vede Codarin al servizio (4-4). Il gioco procede punto a punto. Bene il muro di Codarin su Parodi (11-11). Sul 12-13 l’errore in attacco di Padura Diaz, vede chiamare il time out da parte di coach Di Pinto. Sempre ottima l’intesa tra Coscione e Alletti che non lascia scampo(14-14). Sull’allungo di Taranto, coach Serniotti richiama i suoi (18-15). Cambio tra i biancoblù sul 19-15 con l’ingresso di Sighinolfi per Bonola. L’invasione di Tiozzo a muro vede i padroni di casa a +5. Un lunghissimo turno al servizio di capitan Coscione e l’attacco di Fiore che s’infila nel muro cuneese vedono il secondo tempo discrezionale per Cuneo (21-15).  Primo tempo di Sighinolfi, ma è invasione per Taranto, poi il pallonetto dell’opposto brasiliano e al servizio va Tiozzo (21-17). Viene fischiata una “pestata” sulla battuta di Tiozzo, ma a gran voce capitan Pistolesi richiede il video check che regala un nuovo turno al servizio per i cuneesi, ma lo schiacciatore vanifica il “regalo” e la mette out (22-17). Sul 23-20 dai nove metri Wagner, che scaglia un “missile” e Pistolesi approfitta del rigore (23-21). Taranto chiama time out. I biancoblù annullano 3 set ball dei padroni di casa (24-24) con Preti al servizio che trova anche l’ace. Bene la difesa biancoblù, poi la parallela di Diaz è cambio palla (25-24), nel frattempo entra Bisotto per Preti in ricezione e Gironi per Parodi al servizio che però sbaglia e torna in panchina (25-25). Vincente in attacco Alletti che va dai nove metri (26-25), ma Wagner risponde presente. L’attacco di prima intenzione di Fiore e l’appoggio out dell’opposto cuneese segnano il 28-26 del primo set.

Parte fin da subito combattuta la seconda frazione. Il turno al servizio di Fiore per i padroni di casa vede il +3 per Taranto e coach Serniotti chiama il time out (11-9). Si torna in campo e sono i muri di Alletti a pesare sul parziale che si porta sul 14-9. Ci pensa Preti al cambio palla con un lungolinea (14-10). Entrambi gli opposti sbagliano dai nove metri (15-11). Bene Tiozzo in diagonale che manda Codarin al servizio (16-12), ma anche lui trova la rete. Cuneo chiede il video check sul tocco a muro rossoblù dopo l’attacco di Tiozzo, che viene confermato dalla compagine tarantina (17-13). Di Martino decisivo prima in attacco e poi a muro, manda Fiore al servizio che trova l’ace sulla linea di fondo campo, ravvisato dal video check chiamato da coach Di Pinto. Sul 21-14 Serniotti richiama i suoi per interrompere la scia positiva dei padroni di casa. Entra Sighinolfi per Bonola sul 22-14. Vincente la pipe di Fiori, che poi sbaglia la battuta e manda il neo entrato centrale cuneese dai nove metri (23-15). Confusione dei biancoblù ed è set ball per Taranto, lo annulla la pipe di Tiozzo (24-16). Poi a chiudere è Alletti, super protagonista di questo secondo set che termina 25-16.

Parte avanti Taranto con un 4-0 e coach Serniotti chiama preventivamente il time out. Il video check richiesto dalla panchina cuneese sull’attacco di Parodi, dà ragione a Cuneo e manda Wagner dai nove metri (5-3). Recupera Diaz che conquista anche il turno al servizio, poi il primo tempo di Codarin effettua subito il cambio palla e alla battuta serve Preti (6-4). Torna protagonista in questo set l’opposto rossoblù (9-5). Il pallonetto di Tiozzo trova il cambio palla e manda dai nove metri Pistolesi. Il video check conferma l’invasione di Sighinolfi a rete, ma Coscione sbaglia il servizio ed è il turno di Tiozzo alla battuta (10-7). Il mani out di Padura Diaz manda nuovamente Fiore dai nove metri che trova prima l’ace e poi la rete (12-8).  Cuneo si porta a -3 e coach Di Pinto chiama il primo time out sul 13-10. Sul 14-10 entra Gironi per Parodi in prima linea e al servizio Padura Diaz trova due ace consecutivi (16-10). Coach Serniotti inserisce Chiapello per Preti ed è rete per l’opposto di casa, che manda proprio il giovane schiacciatore cuneese al servizio (16-11) . Cambio palla di Alletti. L’ace di Gironi (18-11), vede l’ultimo time out biancoblù. Si torna in campo ed è Tiozzo a conquistare il cambio palla con un attacco in diagonale e a mandare Codarin al servizio (18-12). Cuneo non demorde e ancora Tiozzo con un mani out, seguito dal muro di Sighinolfi su Alletti ed è time out per Taranto (18-14). Difesa vincente di Wagner (19-15). Sugli scudi Tiozzo che si porta anche al servizio (20-16), ma Fiore risponde anche lui con un mani out e torna alla battuta. Sul 22-16 rientra Preti per Chiapello. Sbaglia la battuta Fiore e dai nove metri va Sighinolfi per Cuneo. Il primo tempo di Di Martino gli vale il turno al servizio, poi Gironi trova il match ball (24-17). Out la battuta del centrale tarantino, manda Wagner al servizio, ma è Alletti a chiudere la gara 25-18 e consegnare la Finale a Taranto.

Al termine della partita coach Serniotti: « Oggi dovevamo essere a posto fisicamente e sarebbe servito il cambio di Galaverna. Nella nostra fase di cambio palla abbiamo avuto qualche passaggio a vuoto importante che ha condizionato tutti i set. I ragazzi hanno fatto quel che si poteva, la situazione era complicata. Ci resta il rammarico di non aver giocato non a pieno regime questi play off. La stagione è sicuramente stata positiva, nei risultati, essendo stati l’unica squadra ad esser arrivata alla semifinale sia di Coppa Italia che Play Off, oltre al terzo posto in regular season. Anche come gruppo è stata una soddisfazione allenarlo, mi sono trovato molto bene, hanno sempre lavorato tutti dando tanto. Credo sia stata un’annata molto positiva, peccato non aver potuto regalare spettacolo al pubblico in presenza».

« Stagione estremamente positiva dal punto di vista sportivo, dove avevamo l’obiettivo di raggiungere i Play Off e l’abbiamo superato con l’accesso alle semifinali di Coppa Italia e Play Off. Grazie agli sponsor che ci hanno sostenuto in un’annata difficile; senza di loro non saremmo riusciti ad affrontarla con questa serenità. Da lunedì si torna al lavoro per migliorare sotto tutti gli aspetti, sia sportivo che organizzativo e affrontare al meglio la prossima stagione che sarà ancora in serie A2» – la dichiarazione del vicepresidente, Gabriele Costamagna, al termine del match a Taranto.

Capitan Pistolesi ripercorre questo finale di stagione: « Pìù che oggi la partita che poteva cambiare la serie era Gara1, dove ci siamo trovati molto vicini a portarla a casa. Quando perdi un’occasione così contro una squadra come Taranto non te ne ricapitano molte simili in una serie. Peccato non essere arrivati nelle condizioni migliori a questa semifinale che sapevamo sarebbe stata complicata, ma la sfortuna non ha aiutato. Merito a loro. Resta una grande stagione quella che abbiamo fatto, siamo arrivati molto in alto sia in Coppa Italia che in questi Play Off».

Gara 3 (01/05/2021) – Semifinale Play Off Serie A2 Credem Banca
Prisma Taranto – Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo
3-0       
(28-26/25-16/25-18)

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo:  Pistolesi 2, Wagner 6, Codarin 2, Bonola, Tiozzo 12, Preti 6; Catania (L); Sighinolfi 3, Bisotto, Chiapello. N.e. Gonzi, D’Amato.
All.: Roberto Serniotti
II All.: Marco Casale
Ricezione positiva: 56%; Attacco: 35%; Muri 5; Ace 2.

Prisma Taranto: Coscione 3, Padura Diaz 15, Alletti 9, Di Martino 11, Parodi 8, Fiore 13; Goi (L); Cottarelli, Gironi 2. N.e. Presta, Cominetti, Cascio , Hoffer.
All.: Vincenzo Di Pinto.
II All.: Francesco Racaniello.
Ricezione positiva: 69%; Attacco: 56%; Muri 10; Ace 8.

Arbitri: Guarneri Roberto, De Sensi Danilo.      Durata set: 31’, 23’, 29’.
Durata totale: 83’.

Stella TestaUfficio stampa Cuneo Volley

Leave a Reply