Blog

Cuneo vince nella bolgia del palazzetto!

Cuneo vince nella bolgia del palazzetto!

La BAM Acqua S.Bernardo Cuneo di fronte ai oltre mille e cento spettatori fa suo il match coi bresciani.

            Che vittoria! Capitan botto e compagni infuocano il palazzetto con gli oltre 1.100 spettatori nella quinta giornata del campionato di serie A2 contro Brescia. Dall’altra parte del campo i tucani di coach Zambonardi colgono subito al balzo quel lieve calo dei biancoblù nel secondo set, ma con gran dimostrazione di compattezza ed equilibrio i padroni di casa recuperano e con un’efficienza in miglioramento del muro si portano in vantaggio. Cuneo conquista il match con grande prestazione di tutta la squadra, con l’elezione di Lorenzo Codarin a MVP di serata.

Lo starting six di Cuneo: Pedron palleggio, Wagner opposto, Sighinolfi e Codarin centro, Preti e Botto schiacciatori; Bisotto (L).

Coach Zambonardi schiera: Tiberti palleggio, Giannotti opposto, Patriarca ed Esposito al centro, Galliani e Cisolla schiacciatori;  Franzoni (L).

Cuneo avanti subito 3-1 con il muro di Capitan Botto su Giannotti, con un ottimo turno al servizio di Preti, sul 6-1 coach Zambonardi chiama il videocheck dopo un’altra ottima prestazione a muro per Cuneo con Codarin ai danni di Esposito. Si torna in campo ed è ancora Preti ad andare dai nove metri e subito dopo mettere a terra il settimo punto con una pipe da manuale. Cambio palla e Brescia si fa sotto; sul 9-8 coach Serniotti richiama i suoi. Il gioco prosegue punto a punto, entrambe le formazioni fallose a muro e si arriva al 20-14 con due punti consecutivi da parte dell’opposto brasiliano. Sul 23-17 entra Filippi per Pedron ad alzare il muro, al servizio Wagner. Uno scambio interminabile, che si conclude con il muro di Preti su Giannotti e coah Zambonardi sul primo set ball per i cuneese chiama il secondo time out. Con un attacco in diagonale è Wagner a sentenziare il 25-17.

Nel secondo set sono gli ospiti a partire avanti, poi il primo tempo di Codarin sul 7-8 manda preti dai nove metri che mette a segno l’ace del pareggio (8-8). Il gioco prosegue punto a punto. Sull’11-12 il muro di Capitan Botto su Galliani, che gli consegna il turno al servizio, ma termina in rete. Che carambolata il 13° punto per i biancoblù, il muro di Codarin arriva dopo una serie di salvataggi da parte di entrambe le squadre. La super diagonale di Wagner sul 14-15 costringe la panchina bresciana a chiamare il time out. Alcuni scambi e sul 15-18 è coach Serniotti a chiedere tempo per parlare con i suoi. Con il palazzetto che tiene il ritmo per tutto il tempo i padroni di casa cercano di assottigliare il divario. Il primo videocheck del secondo set è a favore di Cuneo, che rettifica l’invasione a rete fischiata a Preti (19-21). Entra Filippi per Pedron sul 20-22. Cisolla segna il 20-24 e il tecnico cuneese usa l’ultimo tempo tecnico a disposizione. Si torna in campo e Galliani manda out la battuta dai nove metri (21-24). Cisolla chiude 25-21 per i tucani.

I cuneesi scendono con maggior piglio, trovando una miglior sincronia ed efficacia a muro (11-7). Non lasciano nulla al caso le due formazioni. L’ace di Esposito su Bisotto porta Brescia a -1 (15-14). Subito dopo l’errore dello stesso centrale bresciano che manda capitan Botto dai nove metri, il quale prima mette un ace sulla linea di fondo campo ravisata dal videocheck e -subito dopo anche lui falloso (17-15). Recupera Alessandro Preti in attacco e manda Sighinolfi al servizio, che da l’input per una parallela sensazionale da parte di Wagner e coach Zambonardi chiama il time out (19-15). Si torna in campo ed è ace per Sighinolfi che fa il solletico alla linea di fondo campo in zona 5. Venturini per Galliani al servizio (20-16). Il primo tempo di Codarin e manda Wagner alla battuta sbaglia. Preti conquista il 22-17 e va al servizio dove trova l’ace. Dentro Filippi per Pedron. Il primo set ball è di Codarin a muro su Giannotti. Sul 24-20 rientra Pedron. Chiude 25-20 capitan Botto con un attacco in diagonale.

Partono protagonisti i due centrali cuneesi; al servizio bene Sighinolfi, poi il muro di Codarin su Esposito che manda nuovamente il compagno di reparto dai nove metri che tuttavia dà il meglio nell’azione con due difese provvidenziali, così come Pedron ed infine il 2-0 è di Wagner. Un paio di scambi poi il brasiliano alla battuta, rigioca Brescia con Giannotti, ma una super difesa di Bisotto permette a Pedron di aprire su Preti ed è 4-1. Come nel set precedente i muri biancoblù fanno male, come quello di Wagner su Giannotti che vale l’11-5 e il time out per Brescia. I tucani rosicchiano punti e con il muro di Cisolla su Botto del 12-8 coach Serniotti chiama il primo tempo tecnico discrezionale. Il gioco continua punto a punto, con i padroni di casa che mantengono il +4 e poi allungano con Codarin sugli scudi prima con il primo tempo e poi a muro 16-10. Neubert per Tiberti sul 16-11 per qualche scambio. L’attacco di seconda di Pedron del 18-12. Entra Filippi per lui per alzare il muro, per uscire sul 18-13 con Pedron che va al servizio, ma sbaglia anche lui dai nove metri. Videocheck chiesto dalla panchina tucana sul 20-15, ma l’attacco di Wagner è punto. Sul 20-16 entra Crosatti per Patriarca. Continua a macinare punti l’opposto brasiliano, così come Preti e Codarin (23-18). L’attacco out di Giannotti vale il primo match ball per Cuneo (24-18) ed infine l’ace di Preti che consegna la vittoria per 3-1 alle aquile biancoblù.

MVP di serata il centrale cuneese Lorenzo Codarin : « Noi fin da subito avevamo l’obiettivo di portare a casa questa partita, importante per classifica e morale. Loro squadra ostica, l’anno scorso abbiamo faticato in tutte e tre le partite giocate. Era importante iniziare bene, infatti i set dove abbiamo iniziato bene in battuta sono andati alla grande ed è stato più facile portarli a casa. Merito ai ragazzi, alla squadra, ed è anche grazie a loro se sono riuscito a giocare bene. Giochiamo da squadra, ci aiutiamo a vicenda ed è quello l’importante».

Al termine della partita Coach Serniotti: « Una buona partita oggi, però abbiamo rischiato secondo me; dopo un primo set vinto abbastanza agevolmente, c’è stato un calo nel secondo e questo con Brescia è molto pericoloso. Mi ricordo anche l’anno scorso partite contro i bresciani che sembrava dovessimo dominare e poi invece da bravi ed esperti che sono ci mettevano in difficoltà. Il calo di tensione del secondo set non mi è piaciuto, per fortuna abbiamo iniziato bene il terzo e il quarto e quando acquistavamo vantaggio era tutto a nostro favore».

Prossimo appuntamento con la Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo, domenica  14 novembre alle ore 16.00 in trasferta al Pala Parenti, ospiti della Kemas Lamipel Santa Croce.

5^ Andata (07/11/2021) – Regular Season Serie A2 Credem Banca

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo – Gruppo Consoli McDonald’s Brescia

3-1         (25-17/21-25/25-20/25-18)    

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo:  Pedron 2, Wagner 24, Sighinolfi 3, Codarin 13, Botto (K) 6, Preti 25; Bisotto (L1); Filippi, Tallone. N.e. Vergnaghi , Rainero, Cardona, Lilli (L2).
All.: Roberto Serniotti
II All.: Marco Casale
Ricezione positiva: 53%; Attacco: 50%; Muri 12; Ace 8.

Gruppo Consoli McDonald’s Brescia: Tiberti (K) 2, Giannotti 12, Patriarca 4, Esposito 8, Galliani 15, Cisolla 11; Franzoni (L1); Neubert, Crosatti. N.e. Orazi, Seveglievich, Ventura (L2).
All.: Roberto Zambonardi.
II All.: Paolo Iervolino.
Ricezione positiva: 62%; Attacco: 47%; Muri 2; Ace 2.
Arbitri: Rosario Vecchione, Luigi Pasciari.

Durata set: 24’, 27’, 25’, 25’.
Durata totale: 101’ .


Stella TestaUfficio stampa Cuneo Volley

Leave a Reply