Blog

Cuneo vince 3-1 in casa con Santa Croce

Cuneo vince 3-1 in casa con Santa Croce

La Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo recupera il primo set ed è seconda del campionato.

            La Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo vince in casa contro Santa Croce e scala la classifica, posizionandosi al secondo posto. Al servizio i toscani mettono a dura prova la ricezione cuneese e l’opposto Walla Souza si dimostra un avversario ostico per tutto il match, ma i biancoblù prese le misure dal secondo set riescono a contrastare con forza Colli e compagni, mantenendo la giusta concentrazione nei momenti importanti. Una vittoria sudata quella dei ragazzi di coach Serniotti, che per primi interrompono la sequenza positiva dei biancorossi, fino ad oggi imbattuti. Mvp di serata lo schiacciatore Alessandro Preti, che soprattutto nell’ultimo set, ha saputo prendere in mano la situazione e portare la squadra alla vittoria finale. Una partita che avrebbe infuocato gli spalti se giocata a porte aperte; a inizio riscaldamento, infatti, alcuni rappresentati dei Blu Brothers (presenti come aiuto campo) hanno esibito uno striscione in ricordo del gemellaggio con i Lupi, scattando una foto insieme ai due Capitani, Pistolesi e Colli, con in mano la sciarpa della tifoseria biancorossa.

Lo starting six di Cuneo: Pistolesi (K) palleggio, Wagner opposto, Sighinolfi e Codarin centro, Galaverna e Preti schiacciatori; Bisotto (L).
Coach Montagnani schiera: Acquarone palleggio, Walla opposto, Copelli e Robbiati al centro, Colli (K) e Di Silvestre schiacciatori; Sorgente (L).

Da subito il set è molto combattuto, le due compagini mostrano grandi capacità individuali e di squadra. Il primo break è di Santa Croce, con il regista toscano al servizio (7-6/7-9), poi Wagner e Preti recuperano parzialmente, ma i troppi errori vedono un secondo avanzamento dei biancorossi che con capitan Colli alla battuta si portano sul +5 (12-17) e fanno chiedere a coach Serniotti il primo time out (12-15). Ci pensa Tiozzo a interrompere , ma Di Silvestre riporta il servizio dalla sua parte del campo ed è sul 13-20 che i padroni di casa esauriscono i tempi a disposizione nel primo parziale. Al rientro in campo è Sighinolfi il primo a sentenziare, ma Robbiati gli risponde. Mentre Tiozzo viene fermato dal muro toscano il compagno di reparto, Preti, blocca la foga di Walla (15-22). Ancora Robbiati per Santa Croce, poi Di Silvestre sbaglia alla battuta, la performance di Catania e il muro di Codarin su Colli sono vincenti (17-23), ma il servizio out di Wagner vede il primo set point biancorosso, annullato dal primo tempo di Codarin. Il gap è troppo ampio e la palla in rete di Preti consegna il set agli ospiti per 25-18.

Nella seconda frazione i padroni di casa riprendono con maggiore slancio e con Wagner al servizio si portano in vantaggio (6-5), ma l’opposto santacrocese non sente ragioni e infila una parallela, gli rispondono Codarin e Tiozzo (10-8). Gli ospiti non demordono e pareggiano al 10° punto, Tiozzo e Wagner riportano il +2. Proseguono i centrali, con Sighinolfi decisivo sia in attacco che a muro. In quest’ultimo fondamentale anche il collega di reparto, Codarin, dice la sua (15-13), ma sul 17-14 coach Montagnani chiede il primo time out di serata. Tornati in campo ecco arrivare l’ace di Preti (18-14), poi il muro toscano ha la meglio, il gap si restringe (18-17) e la panchina cuneese chiede tempo. Pistolesi non batte ciglio e piazza un muro su Di Silvestre (19-17). Una fase punto a punto, poi sul 23-20 coach Serniotti inserisce Bonola al servizio per Sighinolfi e Copelli con un pallonetto porta i suoi a -2 lunghezze ed è time out per i padroni di casa. Il muro dell’opposto brasiliano in casacca biancoblù, Wagner Pereira Da Silva, porta al set ball, che il connazionale Souza annulla, Preti ci metto del suo e con il tocco del muro toscano mantiene tutti con il fiato sospeso, fino alla conclusione di Capitan Pistolesi che con uno splendido muro chiude il set del pareggio ai vantaggi 26-24 (1-1).

Il terzo set è molto equilibrato, Cuneo parte avanti e Santa Croce è costretta fino all’ultimo al recupero. Il primo break da 3 punti è cuneese, con Tiozzo al servizio che mette in difficoltà e dà buone soluzioni per la ricostruzione del gioco nel proprio campo.  Bene Preti in attacco e Sighinolfi a muro che contiene Walla, poi l’ace al servizio di Pistolesi (11-8) fa richiamare all’ordine i toscani, dopodiché riprende il punto a punto. Sul 17 pari, il primo tempo di Sighinolfi è seguito da un’azione da standing ovation per il libero Damiano Catania e Nicola Tiozzo, che tengono in vita un pallone per niente facile a cui ci pensa Preti a trovare posto nel campo avversario con un appoggio (19-17) ed infine l’attacco di Wagner che attraversa il muro avversario e segna la fine dei tempi a disposizione per la panchina avversaria (20-17). Una sequenza di errori da entrambe le parti e l’inserimento di Turri per Robbiati al servizio, vengono archiviate dalla parallela di Wagner che si aggiudica il turno al servizio. A consegnare il set ai cuneesi è Walla con due attacchi out (25-20).

L’ultimo parziale vede Alessandro Preti salire sugli scudi nel campo cuneese, in tutti i fondamentali, e trascinare i compagni verso la vittoria. Wagner picchia forte sul muro avversario (14-12), seguito da Tiozzo in diagonale (15-14). L’ace di Codarin fa suonare il primo time out  del set per Santa Croce (16-14), due errori di troppo e Serniotti richiama i suoi a rapporto. Sul 16-17 Galaverna entra per Preti, la diagonale di Wagner non perdona, il collega toscano risponde con un mani out, Sighinolfi ritrova la parità con un ottimo muro proprio sull’opposto di Santa Croce (18-18) e Preti torna in campo. Uno scontro fra Titani tra Preti, Walla, Wagner e Di Silvestre. Il 4° ace dello schiacciatore cuneese (23-21) vede l’ultimo time out del match. Di Silvestre oltrepassa il muro biancoblù, Wagner replica ed è match ball, la diagonale di Walla la annulla, ma Preti in volo con una pipe mette il punto finale 25-23 e consegna la vittoria per 3-1 ai suoi compagni di squadra.

Al termine della partita coach Serniotti: «  Sono particolarmente soddisfatto! Ero molto curioso, sapevo che non sarebbe stata una partita facile, giocavamo contro una squadra forte, in salute e che finora non aveva ancora perso nessun confronto. La partita è cambiata nel momento in cui abbiamo aumentato il nostro livello in battuta, rallentando così i loro attacchi. Vedo ancora alcune cose su cui dobbiamo lavorare e che possiamo migliorare, qualche giocatore non è ancora al meglio della condizione. Dovremo essere bravi a sfruttare al meglio la settimana in palestra, o forse due se le condizioni di Cantù non dovessero migliorare».

Mvp di serata, con 23 punti all’attivo di cui 10 solo nell’ultimo set sui 19 totali di squadra, Alessandro Preti: « Sicuramente una partita molto difficile. Santa Croce è una squadra ben attrezzata in molti fondamentali, ci hanno aggredito fin dall’inizio con il loro servizio, hanno un gioco evoluto grazie a un palleggiatore d’esperienza che anche se giovane è molto forte per la categoria. Siamo stati bravi a non scomporci dopo il primo set che per demerito nostro, ma anche per bravura loro siamo andati sotto. Salendo al servizio e ricevendo meglio l’abbiamo portata a casa, dimostrando che nei momenti difficili sappiamo rialzarci come squadra».

Prossimo appuntamento con la Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo domenica 6 dicembre alle ore 18.00 a Cantù, nella speranza che i padroni di casa ritrovino la negatività del gruppo squadra. 

7^ Andata (29/11/2020) – Regular Season Serie A2 Credem Banca 
Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo – Kemas Lamipel Santa Croce
3-1        (18-25/26-24/25-20/25-23)     

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo:  Pistolesi 5, Wagner 18, Sighinolfi 6, Codarin 8, Tiozzo 9, Preti 23; Catania (L); Bonola, Galaverna. N.e. Gonzi, Chiapello, D’Amato, Vergnaghi, Bisotto (L).
All.: Roberto Serniotti          II All.: Marco Casale
Ricezione positiva: 56%; Attacco: 41%; Muri 14; Ace 8.

Kemas Lamipel Santa Croce: Acquarone 3, Walla 21, Robbiati 10, Copelli 8, Colli 12, Di Silvestre 12; Sorgente (L); Turri Prosperi. N.e. Mannucci, Cappelletti, Di Marco, Caproni, Sposato (L).
All.: Paolo Montagnani.        II All.: Alessandro Pagliai.
Ricezione positiva: 62%; Attacco: 48%; Muri 12; Ace 3.

Arbitri: Simone Cavicchi, Luca Sobrero.      Durata set: 23‘, 31’,25’, 29’.
Durata totale: 108‘.


Stella TestaUfficio stampa Cuneo Volley

Leave a Reply