Blog

Cuneo trova la prima vittoria fuori casa in terra lucana

Cuneo trova la prima vittoria fuori casa in terra lucana

La Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo si aggiudica al tie-break la trasferta contro Lagonegro.

            La tanto attesa vittoria in trasferta è arrivata, Cuneo porta a casa la vittoria al tie-break contro Lagonegro. La neve che ha accolto già ieri al loro arrivo i cuneesi in terra lucana, è stata di buon presagio, la Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo ha replicato il punteggio dell’andata contro la formazione di coach Barbiero. Due punti importanti che permettono di tenere le distanze dal fondo della classifica. Ora testa alla prossima, che sarà ancora in trasferta domenica 29 a Ravenna.   

Lo starting six di Cuneo: Pedron palleggio, Santangelo opposto, Sighinolfi e Codarin centro, Botto e Parodi schiacciatori; Bisotto (L).
Coach Barbiero schiera: Izzo palleggio, Wagner opposto, Bonola e Orlando centro, Armenante e Panciocco schiacciatori; Di Carlo (L).

Inizio punto a punto al Palasport Villa D’Agri. Un ottimo turno al servizio di Parodi che mette a segno due ace e costringe coach Barbiero a chiamare il time out (10-13). Sul finale coach Giaccardi inserisce Cardona per Santangelo prima e Lanciani per Sighinolfi al servizio, che infila l’ace del 19-22 e fa esaurire i tempi a disposizione della panchina lucana. Qualche errore di troppo e Lagonegro si porta a -1 (21-22), facendo così chiamare il time out per i biancoblù. Parità al 23° e coach Giaccardi richiama i suoi con l’ultimo tempo tecnico a disposizione. Si rientra in campo e dai nove metri c’è Wagner. Bene Codarin in attacco, set ball per Cuneo con Parodi in battuta, ma viene annullato e si va ai vantaggi (24-24). Sul 24-25 rientra Sighinolfi al centro. Il videocheck conferma il 27-25 per i padroni di casa con il muro di Izzo su Botto.

Anche la seconda frazione vede un gioco equilibrato; inizialmente Cuneo si porta avanti, poi è Lagonegro a condurre. Sul 17-15 coach Giaccardi chiama il time out e al cambio palla successivo inserisce nuovamente Lanciani al servizio per Sighinolfi, ma Wagner interrompe subito questo turno alla battuta del centrale cuneese. Sul 18-17 è la volta di Chiapello dai nove metri al posto di Santangelo. Al punto lucano il rientro dell’opposto cuneese in campo. Mani out di Santangelo, muro di Sighinolfi ed è recupero per Cuneo (22-22). Punto a punto ed è ancora il numero 18 di Cuneo a trovare la parità sul 24° e portarsi dai nove metri. Wagner si auto annulla il set ball che vale il 26 pari in terra lucana. L’ace di Botto vale il set ball per Cuneo (29-30) ed è time out per Lagonegro. Botto in bagher per Parodi che chiude il set nell’angolo di posto 5 con il parziale di 29-31.

Partono subito forte i cuneesi nel terzo set, con una prestazione corale. Tuttavia i padroni di casa non demordono e un punto alla volta arrivano al 16 pari con l’ace di Armenante. Sul 18-17 coach Giaccardi chiama il time out. Cambio palla ed entra Lanciani al servizio per Parodi (18-18), ma il mani out di Panciocco vede il rientro dello schiacciatore in campo biancoblù. Altro time out per Cuneo sul 22-19; coach Giaccardi cerca di far perdere il ritmo gara ai lucani e riprendere le redini del set. Turno al servizio di Orlando che chiude il set 25-21 con un ace.

Il quarto parziale vede ancora i biancoblù partire avanti mantenendo un +2 sui lucani fino a metà set. Poi il recupero e sorpasso dei padroni di casa che porta al time out per la panchina di Cuneo sul 16-15. Sul 21-20 entra Chiapello per Botto in prima linea. Ottima difesa di Chiapello sotto rete, la palla si può rigiocare, il muro lucano sull’attacco di Santangelo cade sulla testa di Codarin che con un fortunoso rimbalzo termina nel campo avversario e vale il 21 pari e coach Barbiero chiama il time out. L’attacco di seconda di Pedron e Cuneo passa avanti. Ancora Parodi dai nove metri. Chiapello trova il set ball (23-24), dai nove metri Codarin e poi il muro di Sighinolfi su Wagner ed è 23-25. Si va al tie-break.

Come all’andata il match si deciderà al quinto set. Buona partenza di Cuneo, che si porta avanti e mantiene. Con un attacco di Sighinolfi i cuneesi si aggiudicano il cambio campo sul 6-8. D’esperienza il tocco di Parodi che vale il time out per Lagonegro (6-11). L’arbitro fischia un fallo di doppia a Pedron e coach Giaccardi chiama il time out (9-12). Rientra Wagner al posto di Biasotto, entrato in precedenza. Mani out per Santangelo che si porta dai nove metri ed è Codarin a trovare il match ball (9-14). Termina in rete il servizio di Santangelo ed è ancora time out per Cuneo (10-14). La prima vittoria in trasferta porta la firma di Simone Parodi (10-15)

Al termine della partita Coach Giaccardi: «  Sono contento per i ragazzi perché questi risultati fuori casa non rispecchiavano il loro impegno in palestra. Vittoria importante che serviva sia per il morale che per la classifica, siamo riusciti a tenere a distanza Lagonegro. L’attitudine non è mai mancata, anche nei momenti difficili».

Prossimo appuntamento domenica 29 gennaio ore 18.00 in trasferta a Ravenna per la 5^ giornata del girone di Ritorno.

4^ Ritorno (22/01/2023) – Regular Season Serie A2 Credem Banca
Cave Del Sole Lagonegro – Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo
2-3        
(27-25/29-31/25-21/23-25/10-15)    

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo:  Pedron 6, Santangelo 18, Sighinolfi 18, Codarin 13, Botto (K) 20, Parodi 19; Bisotto (L1); Cardona, Lanciani 1, Chiapello 1. N.e. Esposito, Kopfli, Lilli (L2).
All.: Max Giaccardi
II All.: Lorenzo Gallesio
Ricezione positiva: 55%; Attacco: 55%; Muri 14; Ace 5.

Cave Del Sole Lagonegro: Izzo 5, Wagner 24, Bonola 14, Orlando 7, Armenante 8, Panciocco 15, Di Carlo (L1); Biasotto, El Moudden (L2). N.e. Lecat (K), Azaz El Saidy, Mastrangelo.
All.: Mario Barbiero.
II All.: Dino Viggiano.
Ricezione positiva: 58%; Attacco: 46%; Muri 9; Ace 5.

Arbitri: Rosario Vecchione, Pierpaolo Di Bari.

Durata set: 31’, 39 ’, 24’, 30’, 16’.
Durata totale: 140’.


Stella TestaUfficio stampa Cuneo Volley

Leave a Reply