Blog

Cuneo si aggiudica il primo match casalingo del 2023

Cuneo si aggiudica il primo match casalingo del 2023

La BAM Acqua S.Bernardo Cuneo risorge dalle ceneri insieme a “Moris” facendo suo il tie-break con Cantù.

            Cuneo inizia il 2023 con una vittoria al tie-break tra le mura di casa contro Cantù. In una serata dedicata allo sponsor Egea che ha illuminato il cammino, il ricordo commovente del Palazzetto di Cuneo per Claudio Gazzera, che ci ha lasciato improvvisamente al termine del 2022 e la solidarietà verso la Famiglia Morisiasco colpita dal tremendo incendio al caseificio pochi giorni fa, i ragazzi hanno saputo “risorgere dalle ceneri” in una partita che li ha visti lottare uniti. Un primo passo, una vittoria corale del gruppo che non si è data per vinta dopo il recupero e sorpasso canturino. Ora ci aspettano due partite in trasferta, Lagonegro e Ravenna, in casa si tornerà il 12 febbraio. La prossima domenica sarà di nuovo possibile trovarsi a Vignolo dal “Circolo La Fenice” per guardare la partita dei biancoblù a Lagonegro tutti insieme con formula Apericena.

Lo starting six di Cuneo: Pedron palleggio, Santangelo opposto, Sighinolfi e Codarin centro, Botto (K) e Parodi schiacciatori; Bisotto (L).
Coach Denora schiera: Alberini palleggio, Gamba opposto, Monguzzi e Aguenier al centro, Ottaviani e Preti schiacciatori; Butti (L).

Inizio equilibrato sul campo cuneese, poi un ottimo turno al servizio di Parodi con 2 ace consecutivi porta avanti Cuneo e sull’11-8 coach Denora chiama il time out per togliere ritmo ai padroni di casa. Santangelo sugli scudi in attacco effettua un altro break e sul 17-11 i canturini esauriscono i tempi discrezionali a disposizione. Gamba con un mani out effettua cambio palla sul 19-14 e manda Alberini dai 9 metri (entra Compagnoni per Ottaviani ad alzare il muro), ma c’è il mani out di Parodi che manda l’opposto cuneese al servizio ed è ace su Butti (21-14). Gioco punto a punto, Sul 23-16 entra Gianotti per Monguzzi al servizio. Codarin trova il set ball e si porta dai nove metri, ma la battuta è out. Altri ingressi per Cantù dalla panchina, poi termina out il servizio di Gamba ed è 25-18 per Cuneo nel primo set.

Anche la seconda frazione vede un gioco punto a punto. Grande prova corale dei biancoblù, poi sul 9-8 Parodi manda al servizio Sighinolfi che mette a segno un break a partire dall’ace; lo seguono Parodi in attacco e Codarin a muro su Aguenier. Time out per Cantù sul 12-8. Botta e risposta continuo tra le due compagini. Un paio d’errori per Cuneo ed è parità (14-14), coach Giaccardi inserisce Kopfli per Botto. Cambio palla e Codarin trova l’ace del 16-14. Entra Galliani per Ottaviani. Sul 16-17 il time out di Cuneo, che si ripete sul 17-19. Sul 18-22 rientra Botto in campo. Ottimo il doppio muro di Parodi e Sighinolfi su Gamba che porta lo stesso centrale al servizio (19-20). Due cambio palla firmati da Codarin, prima a muro e poi in attacco e il tabellone segna 23 pari con il palazzetto in fiamme. Anguenier in attacco e Ottaviani a muro su Santangelo vedono chiudere il set a favore di Cantù, 23-25.

Ancora una partenza equilibrata, poi il primo break è canturino e vede il primo time out per Cuneo sul 7-9. Ancora un allungo di Monguzzi e compagni. Parodi e Santangelo mantengono Cuneo attaccato nel punteggio. Attacco di Pedron e muro di Santangelo su Preti portano al -1 per i biancoblù (15-16). Un paio di cambio palla e poi un mini break per Cuneo con Sighinolfi al servizio. Sul 19-20 entra Lanciani alla battuta per Santangelo, ma è subito cambio palla e rientro dell’opposto in campo. Gioco concitato da entrambe le parti, finché coach Denora chiama il time out sul 21-22. Si rientra in campo e capitan Botto trova il 22 pari. Entra Galliani per Preti, ma Codarin mette out il servizio. Gamba trova il set ball per Cantù con l’attacco forte sul muro cuneese e coach Giaccardi chiama il time out. Si riprende e viene fischiata invasione a Galliani, ma la panchina canturina chiama il videocheck che tuttavia conferma la decisione arbitrale. Chiude il set 23-25 capitan Monguzzi.

Resta in campo Galliani per Preti nel sestetto canturino. Partenza di forza da parte di Cuneo con un 6-1 che dopo l’ace di Santangelo costringe coach Denora al time out. Si rientra in campo, Cantù non demorde, alcuni errori di troppo, ma i padroni di casa si portano al servizio con Codarin (8-4). Ottaviani effettua cambio palla e manda Alberini dai nove metri per Cantù, che mette a segno il break del pareggio (8-8) e coach Giaccardi chiama il time out. Santangelo in attacco e Sighinolfi a muro riportano i cuneesi a un +2 sui canturini. Schiacciatori e opposto uno dopo l’altro, Pedron serve e loro vanno a fondo. Con l’ace di Parodi che vale il 16-12 coach Denora esuarisce i time out. Doppio cambio per Cantù. Uniti un punto alla volta, con capitan Botto a farsi carico della squadra, si arriva al 22-18 e non avendo più tempi a disposizione Cantù chiama un videocheck, ma è ancora punto Cuneo. Out la battuta di Preti ed è set ball per Cuneo (24-19). Lo annulla lo stesso Preti che si rifà del punto precedente. Mani out di Ottaviani e coach Giaccardi chiama il time out (24-21). Il videocheck consegna il quarto set a Cuneo per il tocco del muro avversario sull’attacco di Parodi.

Rientrato Preti nel sestetto canturino. Parte 3-0 Cuneo nel tie-break, poi c’è la parità al 4° punto. Parodi e Santangelo riportano i biancoblù a +2 (7-5). Poi una scelta arbitrale dubbiosa mette tensione e si torna in parità (7-7). L’attacco di Botto, con tanto di conferma videocheck vede il cambio campo con Cuneo avanti 8-7. Ottimo il muro di Pedron su Ottaviani, poi il videocheck consegna il punto numero 8 a Gamba. Santangelo e Sighinolfi alternati a Gamba portano il parziale sull’11-9 e coach Denora chiama il time out. Entra Chiapello per Parodi ed è lui a trovare il match ball sul 14-11. La partita la chiude Santangelo al servizio, confermato dal doppio videocheck, prima in/out e poi su “pestata”. Cuneo vince 3-2 in casa con Cantù.

Al termine della partita Coach Giaccardi: « Abbiamo fatto un passo avanti nell’atteggiamento, anche se è servito arrivare al tie-break. Questa settimana abbiamo lavorato bene con la battuta e si è visto, ora dobbiamo prendere questo mood messo in campo stasera e portarlo fuori casa, ci aspettano due trasferte fondamentali per la classifica, dobbiamo allontanarci il più possibile da loro».

Prossimo appuntamento con la Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo, domenica 22 gennaio alle ore 19.00 a Lagonegro.

3^ Ritorno (15/01/2023) – Regular Season Serie A2 Credem Banca
Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo – Pool Libertas Cantù
3-2         (25-18/23-25/23-25/25-22/15-11)    

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo:  Pedron 3, Santangelo 26, Sighinolfi 7, Codarin 15, Botto (K) 16, Parodi 21; Bisotto (L1); Kopfli 1, Lanciani, Chiapello 1. N.e. Esposito, Cardona, Lilli (L2).
All.: Massimiliano Giaccardi
II All.: Lorenzo Gallesio
Ricezione positiva: 72%; Attacco: 48%; Muri 12; Ace 13.

Pool Libertas Cantù: Alberini 1, Gamba 26, Monguzzi (K) 6, Aguenier 12, Ottaviani 11, Preti 8; Butti (L1); Gianotti, Mazza, Galliani 1, Compagnoni 1. N.e. Rota, Rossi, Picchio (L2).
All.: Francesco Denora Caporusso.
II All.: Alessio Zingoni.
Ricezione positiva: 46%; Attacco: 50%; Muri 8; Ace 1.

Arbitri: Giuliano Venturi, Pristerà Rachela.

Durata set: 25’, 26’, 32’, 34’, 18.
Durata totale: 135’.

Leave a Reply